Skip to Content
aumenta  

PDTA DEMENZA

Il crescente aumento di soggetti affetti da demenza rappresenta un'emergenza sanitaria e sociale. La demenza, come già esplicitato per le altre patologie cronico-degenerative degli anziani, non può trovare risposta esaustiva nei tradizionali riferimenti sanitari (ospedali e servizi ad alta specializzazione - cure secondarie), ma richiede una rete di servizi sociosanitari, che si prendano carico complessivamente delle diverse problematiche assicurando una adeguata continuità assistenziale.

Nell'ambito delle demenze la presa in carico del paziente e della sua famiglia, nella visione di una gestione integrata, prevede che il paziente venga inserito in un percorso clinico-assistenziale in rete dove, a seconda delle fasi della malattia e del contesto sociale in cui vive, venga effettuata la scelta più appropriata.

I percorsi assistenziali rappresentano, quindi, strumenti utili ed indispensabili per costruire un piano assistenziale adatto alle potenzialità e ai limiti delle singole realtà, permettendo di modulare, nelle diverse tappe assistenziali, il miglior percorso praticabile all'interno di una organizzazione e tra organizzazioni per la presa in carico del paziente e della sua famiglia.

Da queste considerazioni nasce la necessità di individuare un Percorso Diagnostico Terapeutico Assistenziale (PDTA) per la gestione integrata del soggetto affetto da disturbo cognitivo, al fine di garantire una uniformità dell'offerta, orientata all'integrazione territorio - ospedale, e della qualità dei servizi a disposizione di tutti i cittadini con demenza dell'ASL NAPOLI 1 Centro.

 

pubblicato il 29-04-2019